Zerbin: "Vietato sbagliare negli scontri diretti in casa"

Ospite ieri sera di Pianeta Bianconero, Alessio Zerbin ha analizzato a freddo la sconfitta con il Vicenza. “Avevamo preparato bene la partita e l’abbiamo giocata anche discretamente per larghi tratti ma nella sconfitta ci abbiamo messo molto del nostro. Il rammarico è quello che ci trasciniamo da inizio stagione, i piccoli errori che ci portano a prendere gol e contro la prima della classe sono cose che paghi. Il problema riguarda anche la fase offensiva dove il Vicenza è stato più cinico e concreto, mentre noi abbiamo avuto varie occasioni come la mia o quella all’inizio con Caturano: se facciamo gol, la partita cambia”.

Zerbin giudica così la novità portata dal nuovo tecnico William Viali: “Diamo la sensazione di essere più compatti mentre la ricerca del possesso palla e la voglia di fare la partita rappresentavano la nostra identità e l’abbiamo conservata”.   

L’attaccante non ha invece una spiegazione per le tante sconfitte interne: “Non so qual è il motivo dei pochi punti in casa: è vero che ultimamente, tra Carpi, Padova e Vicenza, abbiamo affrontato squadre davanti a noi in classifica, ma ora che arrivano gli scontri diretti non si può più sbagliare”. Per Zerbin non sarà un problema il calendario intasato tra marzo e aprile dai recuperi delle gare rinviate per l’allerta Coronavirus: “Ci aspetta un tour de force ma abbiamo una rosa ampia per affrontare anche questa situazione di gare ravvicinate”.