Rimonta e qualificazione: 3-1 alla Vis Pesaro

Due su due. Il Cesena bissa il successo di Rimini e, con un turno di anticipo, archivia la qualificazione alla fase finale di Coppa Italia. Come sette giorni fa, gol al pronti-via anche se questa volta il copione è rovesciato ed è il biancorosso a muovere il punteggio: errore in disimpegno della difesa di casa, calcio d’angolo e, sugli sviluppi, tocco vincente di Gennari. Lo svantaggio, invece di minare le certezze di Agliardi e compagni, ne moltiplica l’ardore. Da lì inizia infatti una gara a senso unico i cui frutti vengono raccolti a cavallo della mezz’ora: al 27’ Brignani di testa fa 1-1 su angolo di Borello; al 32’ Valeri accende il turbo sulla sinistra e crossa sul secondo palo per Capellini il cui destro al volo completa la rimonta. Nella ripresa Butic, Sarao e Cortesi sfiorano il tris dalla distanza, a trovarlo a otto dalla fine è invece Russini che si porta a spasso l’intera difesa marchigiana e fa 3-1.

IL TABELLINO

CESENA-VIS PESARO 3-1 (primo tempo 2-1)

RETI: 3’pt Gennari (V), 27’ Brignani (C), 32’ Capellini, 37’st Russini

CESENA (3-4-3): Agliardi, Ricci (12’st Maddaloni), Brignani, Sabato; Capellini (13’st Cortesi), Franco (27’st Valencia), Rosaia, Valeri (36’st Brunetti); Borello, Butic (13’st Sarao), Russini

A DISPOSIZIONE: Olivieri, Pantaleoni, De Feudis, Bernardi, Zammarchi

ALLENATORE: Modesto

VIS PESARO (4-3-1-2): Bianchini, Adorni (22’st Farabegoli), Lelj, Gennari (34’st Romei), Pedrelli; Misin, Paoli, Rubbo, Voltan; Tascini (18’st Tessiore), Grandolfo

A DISPOSIZIONE: Ciacci, Campeol, Gabbani, Pannitteri, Gomes Ricciulli, Ejjkai

ALLENATORE: Pavan

ARBITRO: Scarpa di Collegno (assistenti Agostino e Cravotta)

NOTE: angoli 9-1; ammoniti Gennari, Lelj, Misin (V), Capellini, Butic, Sabato (C); recuperi: 2’pt e 4‘st