"Un giorno dissi che avrei allenato qui"

Primo giorno in bianconero per Domenico Toscano, che si è presentato alla stampa sottolineando la gioia di essere arrivato a Cesena. "Per prima cosa - ha esordito - vorrei ringraziare la società che ha riposto in me la sua fiducia. Oggi sono io la persona fortunata: sono orgoglioso di far parte di questa famiglia e fin dal primo giorno ho avuto sensazioni positive. Qui ci sono persone vere, schiette e dirette, proprio come piace a me. Ho dato la mia massima disponibilità fin da subito e sono fiero di far parte del Cesena: una società storica con un grande blasone. Ogni volta che sono venuto qui da avversario ho sempre sognato un giorno di sedere su questa panchina e oggi quel desiderio è diventato realtà".

Il tecnico ha proseguito presentandosi e parlando del proprio temperamento: "Io sono un uomo passionale e qui c’è una piazza intrigante, con un pubblico di quelli che piacciono a me: che gioca le partite insieme alla squadra. La Serie C? Io non ho mai guardato alla categoria. Sono una persona che vive di emozioni e, quando ho avuto l’opportunità di parlare con la proprietà, ho trovato solo sensazioni positive: qui c’è la volontà di costruire qualcosa di forte e duraturo".

"Mi auguro di poter dare i consigli giusti per ripartire: questo è un anno zero". Ha proseguito mister Toscano, che ha tracciato la strada in vista della prossima stagione: "Vogliamo crescere e diventare una famiglia ancora più forte di quanto sia oggi: sappiamo che questa categoria è molto difficile, forse il campionato più duro dal quale venire fuori, ma noi cercheremo di metterci subito al passo delle migliori e alla fine vedremo chi avrà commesso meno errori. Dobbiamo lavorare per colmare quel gap di 25 punti che c’è stato con le prime e si può fare solo attraverso lavoro, fame e motivazione: bisognerà costruire un gruppo con una forte identità, nel quale i tifosi potranno immedesimarsi. Dovremo essere bravi a far giocare con noi la nostra gente’’.