"Vogliamo giocatori che abbiano la nostra stessa fame"

Durante la conferenza stampa di presentazione, Stefano Stefanelli ha parlato della situazione attuale del club, sottolineando come la strategia in vista della prossima stagione sia già in corso. "Stiamo completando insieme al mister un’analisi della rosa attuale - ha dichiarato - : sicuramente punteremo anche da elementi già presenti dall’anno scorso, una base da cui ripartire c’è. Detto questo, è ancora presto per parlare di rinnovi o innesti: siamo ancora in una fase di scambio di idee".

"Cesena è ancora una piazza molto ambita da parte dei giocatori e in questo senso dovremo essere bravi noi a individuare quelli che vogliono venire per tirarsi su le maniche e provare a vincere". Ha proseguito così Stefanelli, che con il suo intervento ha voluto tracciare un identikit del tipo di calciatori che il Cavalluccio cercherà nel corso del mercato estivo: "Vogliamo gente che abbia la nostra stessa fame e non che voglia trasferirsi qui perché si vive bene e c’è una bella città. Non prenderemo ragazzi che verranno qui a svernare: il mister chiede profili ben diversi".

Stefanelli ha fatto una breve panoramica degli elementi della rosa bianconera, affermando che tra gli elementi della prossima stagione, tra gli altri, ci sarà Frieser: "Deve ancora far vedere il suo reale valore. Nello scacchiere sarà impiegato da esterno, ovvero il suo ruolo naturale: il mister lo ha studiato e lo stima. Caturano e Gonnelli? Sono oggetto di valutazione da parte nostra, mentre Pittarello ha caratteristiche che potrebbero essere più idonee. Bortolussi? E’ un giocatore fortissimo dal quale noi vorremmo sicuramente ripartire".

Parentesi finale sul budget di mercato e sulla strategia relativa ai giovani: ‘’Gli under? Il fatto di non essere vincolati dall’obbligo di schierarli incide sui piani: qualche giovane verrà inserito, ma si darà la priorità a giocatori più esperti. Berti? E’ un patrimonio della società, oltre che un calciatore importante e farà parte del nostro organico insieme ad altri ragazzi: poi starà a loro tenere il passo della squadra, ma sono sicuro che si faranno valere perché sono tutti giocatori validi. Il budget? Non è ancora stato definito in modo preciso, perché la volontà è quella di accontentare le richieste del mister. Il mercato poi è dinamico e non può essere pianificato: dovremo aspettare e capire quali opportunità verranno fuori, ma la proprietà ci ha dato libertà da questo punto di vista".