“Testa bassa e pedalare”

Durante la conferenza stampa alla vigilia di Ravenna-Cesena, Wiliam Viali ha fatto il punto sulle condizioni di salute della squadra: “Saremo gli stessi di sabato con l'aggiunta tra i convocati di Di Gennaro. Si è allenato col gruppo e sarà con noi, anche se chiaramente rispetto alla partita dovremo fare altre valutazioni. Ora dobbiamo essere bravi a non sgonfiarci, ma al contrario tenere la testa bassa e pedalare come fanno i ciclisti quando sono nel tratto più duro della salita. Poi da domenica sera inizieremo anche a fare delle riflessioni diverse. Formazione? Ci sono delle considerazioni da fare legate all'aspetto fisico, ma non ci saranno grandissime novità. Ci sono un paio di situazioni al limite. Capanni? Non posso parlarne, perché è ancora in una fase riabilitativa. Io mi esprimo solo sui giocatori che si avvicinano al gruppo, lui è nella fase precedente e faccio fatica a dare risposte precise in merito”.

Viali ha anche commentato le difficoltà della squadra sui calci piazzati, che non stanno portando le stesse soddisfazioni del girone d'andata e sull'atteggiamento della squadra in fase di impostazione: “La costruzione dal basso? Non possiamo farla sempre, ma non per scelta nostra. Il ricorso al lancio è una conseguenza dell'atteggiamento dei nostri avversari, che si chiudono velocemente dietro quando iniziamo a palleggiare. Quelle poche volte che li troviamo più alti cerchiamo di velocizzare scavalcando anche con lanci più lunghi. I calci piazzati, invece, bisogna eseguirli meglio: io credo che la differenza la faccia più chi tira, rispetto a chi va a colpire. All'andata avevamo fatto molto bene, mentre in questo periodo stiamo incontrando maggiori difficoltà e io credo che questo possa essere imputabile ai pochi allenamenti. Detto questo dobbiamo comunque fare meglio”.