“Non cerchiamo alibi”

Tra le voci a commentare la sconfitta interna rimediata dai bianconeri contro l'Imolese c’è quella del capitano Salvatore Caturano. Ecco la sua analisi in sala stampa: ''Il primo tempo abbiamo fatto una buona prestazione, tenendo il pallino del gioco contro una squadra molto chiusa che si difendeva e ripartiva. Loro l’hanno sbloccata su un episodio dubbio e poi hanno trovato la seconda rete perché ci siamo sbilanciati nel tentativo di recuperare. Abbiamo fatto la nostra gara cercando di creare superiorità numerica sugli esterni, ma l'Imolese si è chiusa molto, non permettendoci di sfondare centralmente. Davanti abbiamo fatto meno del solito, è vero, ma questo non vuol dire che sia mancata la volontà di vincere la partita. Come ho detto altre volte, il girone d'andata è un campionato diverso, nel quale le avversarie lasciano più spazio perché non conoscono le caratteristiche, il ritorno invece lo giocano in modo diverso, chiudendosi e cercando le ripartenze. Sono partite che devono essere sbloccate con gli episodi, che oggi ci sono girati male. Noi però non cerchiamo alibi e in settimana lavoreremo sugli errori che abbiamo commesso. Il rigore non fischiato? Zecca ha cercato di passarmela e il loro difensore l'ha presa con la mano, questo è certo. Bisogna riguardare l'azione per capire se c'è stato prima un tocco con la coscia, altrimenti parliamo di un rigore netto. L'arbitro doveva essere aiutato dal guardalinee che purtroppo non l'ha fatto”.