"La voglia di non prendere gol fa la differenza"

Nel corso della puntata di Pianeta Bianconero che ieri l’ha visto ospite, Francesco Ardizzone è tornato a commentare il successo sull’Ancona Matelica. “La partita di domenica - ha dichiarato il centrocampista - è stata forse la migliore di questo campionato ma è già da tre o quattro incontri che si vede il vero Cesena. Sapevamo di affrontare una squadra con una forte identità ma noi abbiamo preparato bene la gara esaminando tanti video in settimana: sapevamo che loro sono pericolosi nelle ripartenze e pertanto abbiamo deciso di aspettarli un po’ di più e togliere la profondità. La mia prestazione? Sono abbastanza soddisfatto ma posso fare ancora meglio. Mi piacere giocare in un centrocampo a due ma in questo assetto a tre ho maggiore libertà e posso esaltare meglio la mia caratteristica di andare negli spazi e cercare il gol”.

Ardizzone accoglie positivamente la competizione nel reparto che è cresciuta: “Credo che neanche per il mister sia semplice fare le scelte ma la concorrenza è fondamentale per disputare campionati di un certo livello: è arrivato un calciatore straordinario come Missiroli e ci sono tanti giovani con una voglia di sfondare che fa ben sperare e che noi più esperti stiamo mettendo in condizione di esprimersi al meglio. Penso ad esempio a uno come Berti: la tranquillità con cui gioca è la prima cosa che balza agli occhi e lui sta dimostrando di poterci stare in questo gruppo”.

C’è una cosa che secondo il centrocampista marca la differenza rispetto al passato: “E’ la voglia di non prendere gol che è fondamentale per fare risultato. Dove possiamo arrivare? Modena, Reggiana, Entella e Pescara hanno forse qualcosa in più a livello di organico ma noi veniamo subito dietro”.

Adesso è già tempo di pensare alla Vis Pesaro: “Vengono da due vittorie e pertanto sono in fiducia: probabilmente ci aspetterà una gara più "sporca" ma noi dovremo essere bravi ad adattarci per portare a casa altri tre punti”.