"Abbiamo mostrato grande personalità"

Andrea Ciofi è stato tra i più positivi contro il Südtirol ma anche lo sfortunato protagonista del rigore che nel finale poteva costare caro al Cesena. “Il rigore per il Südtirol? Non ho rivisto le immagini, ma sono sicuro di averla presa di spalla: rischiava di rovinare una partita in cui abbiamo fatto benissimo contro una squadra molto forte e dopo novanta minuti di grande intensità sarebbe stato un peccato. Resta un po' di delusione per il risultato perché volevamo vincere ma abbiamo mostrato grande personalità contro un'avversaria molto forte e dobbiamo pertanto essere contenti di questa prestazione. Ora c'è da andare avanti e credere in quello che stiamo facendo”.

Il difensore è stato spesso sollecitato nella costruzione dal basso: “Ogni tanto provo anche a spingere: mi piace divertirmi quando sono in campo, ma sono contento soprattutto della prestazione della squadra, che ha fatto davvero benissimo. Noi siamo partiti in silenzio e tanti non si aspettavano questi risultati, ma noi conoscevamo il nostro percorso: oggi potevamo anche vincerla e dobbiamo continuare a lavorare in questo modo perché possiamo toglierci ancora tante soddisfazioni”. 

Ciofi ha proseguito parlando della posizione ricoperta oggi in campo e del momento di Bortolussi, reduce da diverse partite senza gol: “La posizione da terzo di sinistra è quella nel quale mi trovo meglio: ci avevamo lavorato in settimana. Bortolussi? Mattia è sereno, anche quando non trova il gol fa un lavoro incredibile per la squadra: ci aiuta tantissimo ed è un ragazzo fantastico. Ci possono stare anche momenti meno brillanti e sicuramente tornerà a fare grandi cose”.