Villa Silvia e l'Orogel Stadium al Cesena FC per dieci anni

Il Cesena FC ha acquisito la gestione fino al 31 luglio 2030 (con la possibilità, alla scadenza, di un rinnovo per altri dieci anni) del centro sportivo di Villa Silvia e dell’Orogel Stadium Dino Manuzzi. L’ufficialità è arrivata questo pomeriggio a Palazzo Albornoz con la firma del contratto di concessione da parte del Sindaco Enzo Lattuca, in rappresentanza del Comune di Cesena, e del presidente del club bianconero Corrado Augusto Patrignani. In forza del contratto il Cesena FC pagherà un canone variabile a seconda della categoria in cui militerà e che andrà dai 20.000 euro (in caso di serie C o D), agli 80.000 (in caso di serie A), passando per i 40.000 ove disputi il campionato cadetto. “Speriamo che il canone raddoppi già nel prossimo anno - ha commentato con un sorriso il Sindaco Lattuca – perché vorrebbe dire che staremmo qui a festeggiare una promozione. Il senso di questo accordo è il passaggio da una situazione di emergenza a un rapporto che si consolida tra il Comune di Cesena e il Cesena FC in modo da sviluppare, con la prudenza e la pazienza che è necessaria, un percorso di rilancio e continua crescita del club. In questo è fondamentale una prospettiva di medio termine ed è indispensabile essere consapevoli che fare il passo più lungo della gamba, soprattutto in questi tempi, può essere molto pericoloso. E’ un percorso graduale che va accompagnato e sostenuto”.

All’incontro erano presenti il Vicesindaco Christian Castorri – che ha annunciato l’inizio nei prossimi mesi della costruzione di una nuova palestra al centro sportivo di Villa Silvia - e l’amministratore delegato del Cesena FC, Gianluca Padovani che ha confermato la volontà di presentare entro la fine dell’anno un progetto che preveda la costruzione di un store e di un museo all’interno dello stadio.