Viali: "Era diventato difficile parlare di calcio"

Il tecnico Wlliam Viali ieri è intervenuto telefonicamente durante la trasmissione Pianeta Bianconero per raccontare come all’interno dello spogliatoio è stata vissuta l’evoluzione dell’emergenza creata dal Coronavirus. “Il sentimento è cambiato nel tempo - ha dichiarato -. Nella prima settimana di stop la quotidianità non è cambiata di molto, anzi abbiamo cercato di cogliere l’aspetto positivo lavorando sulla cura di alcuni particolari. Oggi (ieri, nda) la sensazione era diversa e per la prima volta ho visto qualche calciatore preoccupato e non tanto per la propria salute ma per il timore di mettere a rischio quella di qualche familiare. Così la situazione diventa insostenibile e non è più possibile parlare di calcio in maniera serena”.

Il pensiero del tecnico bianconero è su come gestire l’avvicinamento alla ripresa fissata al momento per il 5 aprile: “Abbiamo davanti a noi una sosta lunga e, insieme allo staff, stiamo programmando la maniera per arrivare in una condizione psicofisica ideale per affrontare una gara di campionato”.