Serie D

Angelini: "Giocando così vinciamo le prossime cinque"

“Ho ritrovato il Cesena di qualche partita fa, il Cesena che abbiamo visto per tutto il campionato. Giocando così possiamo vincere tutte le cinque gare che restano”. A fine gara mister Angelini prova a guardare il bicchiere mezzo pieno: “Cosa resta dopo la gara di oggi? Resta un’ottima prestazione purtroppo non accompagnata dalla buona sorte negli episodi”. Due su tutti, il gol annullato a Munari in apertura e l’espulsione di Ricciardo a metà ripresa: “Se l’arbitro convalida l’1-0 cambia la partita e l’aspetto psicologico perché l’inerzia passa subito dalla nostra parte. Quanto al cartellino rosso, non credo che Ricciardo volesse dare una gomitata ma la dinamica dell’azione ha indotto l’arbitro a vedere la volontarietà nel gesto. Ma anche il Campobasso doveva finire in dieci: in questo il direttore di gara ha avuto due pesi e due misure”. Il tecnico bianconero spiega così il cambio di Alessandro: “In inferiorità numerica ormai la gara era cambiata e avevo bisogno di giocatori di gamba per puntare sulle ripartenze”.