Serie D

Angelini: "Le motivazioni fanno la differenza"

E’ stata una settimana più “arrabbiata” del solito? La conferenza stampa prepartita di mister Angelini parte da qui. “Potevamo essere più tranquilli se avessimo fatto quattro punti in più nelle ultime due gare, ma non è successo e dunque è inutile pensarci. Adesso dobbiamo tornare a essere quello che siamo stati fino a tre domeniche fa: un Cesena attento, concentrato, che aggrediva la partita, concedeva poco e creava molto. Le cause della metamorfosi? Non ce n’è una sola  ma resto convinto che non esista un problema fisico perché da quel punto di vista stiamo bene. Qualcuno può essere in calo perché ha giocato di più ma in questo momento, con quattro punti di vantaggio a sei gare dalla fine, sono le motivazioni a fare la differenza”.

Il tecnico bianconero non vede però grandi problemi: “I ragazzi nelle ultime gare hanno incontrato maggiori difficoltà perché adesso gli avversari ci affrontano per impedirci di giocare mentre prima lo facevano più a viso aperto. I gol presi? Anche in passato concedevamo occasioni, con la differenza che creavamo molto di più. Dobbiamo semmai liberarci dal dover vincere: o meglio, l’obiettivo c’è e non possiamo toglierlo dalla mente, ma dobbiamo tornare a fare quello che le stesse cose che facevamo prima”.