Serie D

Doppio Alessandro: Cesena-Jesina 2-0

La strada per battere la Jesina l’aveva tracciata mister Angelini alla vigilia. Essere sullo stesso piano nella caratteristiche tipiche della squadra marchigiana (corsa, sacrificio, concentrazione) e aggiungere la qualità dei singoli. I suoi ragazzi lo prendono alla lettera perché, per una volta, davanti al proprio pubblico il Cesena fatica a prendere in mano il match, molto per merito della squadra allenata da Ciampelli che taglia le munizioni a Ricciardo e Alessandro. De Feudis e compagni si adattano allora al canovaccio del match, non si sottraggono ad una contesa che subito diventa “sporca”  e colpiscono al momento giusto. E lo fanno ancora con l’uomo che aveva deciso il derby col Forlì. Dopo essere andato vicino all’assist numero diciotto in stagione (se non fosse che la traversa respinge la volee in acrobazia di Benassi), Alessandro si mette in proprio e al 28’ fa centro su punizione , addolcendo l’intervallo visto che nel frattempo De Feudis e Ricciardo, già in diffida, avevano rimediato i cartellini gialli che li escluderà dalla trasferta a Recanati.

Nella ripresa il copione non cambia: la Jesina, nell’unica occasione inquadra con pericolosità la porta bianconera, trova la risposta di Agliardi mentre Alessandro, quando la lavagnetta ha già indicato cinque minuti di recupero, viene armato da Tonelli, si presenta davanti ad Anconetani e, con la sponda del palo, chiude i giochi.