Serie D

Angelini: "Non è normale quello che stiamo facendo"

In conferenza stampa mister Angelini parte dal film della partita. “Abbiamo fatto bene nei primi venti minuti, da grande squadra: avevamo la supremazia del gioco e siamo riusciti a sbloccarla. Poi abbiamo commesso qualche sciocchezza , la Sammaurese ha preso fiducia, la gara è cambiata e in qualche circostanza siamo stati anche fortunati. Nel secondo tempo invece, a parte qualche palla inattiva, siamo tornati a gestire bene”. Il tecnico spiega le scelte iniziali e i cambi in corsa: “Ho preferito partire con Tonelli e Tortori che potevano darmi di più sul piano del gioco ma sapevo che avremmo concesso qualcosa sulle palle da fermo  a sfavore. Cambiata la partita, era giusto cambiare gli interpreti: per questo ho inserito Biondini, Fortunato e Rutjens che hanno un’altra fisicità. Anche così siamo riusciti a mantenere inviolata la porta: era importante visto che nelle prime due gare dell’anno avevamo preso gol e questa non è una cosa usuale per una difesa come la nostra”.

Angelini mette in evidenza i meriti dei suoi ragazzi: “Stanno facendo sembrare normale una cosa che non lo è, perché otto vittorie di fila sono tante in qualunque categoria. L’ho già detto, meriterebbero tutti di essere protagonisti ogni domenica e non è facile per me fare le scelte ma questo è un gruppo sano e, quand’è così, per un allenatore le cose diventano più semplici”. Il Matelica è tornato alla vittoria e il vantaggio è rimasto immutato: “Finchè non avremo il conforto della matematica dobbiamo dare tutto per vincere ogni partita. Certo, il distacco ci permette di lavorare con maggiore serenità durante la settimana, ma il sorriso lo avevamo anche prima”.