Serie D

Agliardi: "Calma, la strada è lunga"

In conferenza stampa Federico Agliardi parte dalla parata nel secondo tempo che ha conservato l’1-0. “Me la sono ritrovata addosso all’improvviso ma sono riuscito a restare in posizione”. Spazio poi all’analisi della gara: “Abbiamo iniziato bene e potevamo fare anche più di una rete. Era però una partitaccia in cui era difficile far partire l’azione da dietro: per questo dovevamo essere pratici e cinici, invece lo siamo stati solo in parte. L’esperienza mi insegna che gli avversari un’occasione possono sempre averla e infatti abbiamo anche rischiato di subire il pareggio. Ad un certo punto eravamo troppo bassi ma aver tenuto è un bel segnale. La serie D è anche questa: bisogna sapersi adattare quando c’è da fare la guerra”.

Il portiere bianconero smorza il facile entusiasmo che deriva dalla prima posizione appena conquistata: “Sarei bugiardo a dire che i sette punti di distacco qualche partita fa non contassero ma ci siamo sempre ripetuti che una battuta d’arresto poteva averla anche il Matelica. Ora però bisogna restare calmi perché la strada è lunga: siamo davanti ma c’è da lavorare sodo e fare ancora tanto perché i campionati si vincono a maggio. Anzi, non voglio nemmeno pensare a cosa fanno i nostri avversari, dobbiamo solo guardare in casa nostra”.

L’ultima battuta è una difesa del gruppo: “Questi ragazzi danno sempre tutto, fidatevi. Abbiamo in testa solo una cosa: fare più punti possibili per regalare una gioia ai nostri tifosi che anche oggi sono stati eccezionali”.