Serie D

Angelini: "Contento per i ragazzi"

In sala stampa mister Angelini parte dall’esultanza finale. “Ero contento perché i ragazzi se lo meritavano. L’1-1 avrebbe ammazzato chiunque, invece hanno avuto una reazione d’orgoglio, da gente con gli attributi. Sono contento in particolare per quelli, come Tola e Capellini, che erano finiti ingiustamente nel mirino della critica”. Il tecnico predica però equilibrio: “Questi tre punti non sono importati perché ha perso il Matelica ma perché venivamo da un periodo difficile ed era necessario tornare a vincere anche per ritrovare autostima. Ma non avevamo perso prima il campionato e non lo abbiamo vinto adesso. Certo, spero di far soffrire quelli che ci seguono: per farlo dovremo cercare di tenere i nervi saldi e concentrarci su cosa fare per vincere le partite”. Un contributo è arrivato anche da nuovi arrivati. “Senz’altro abbiamo alzato la qualità della rosa ma mi conforta soprattutto il gruppo e la voglia che tutti hanno di raggiungere l’obiettivo e di andare oltre l’ambizione personale”.