Serie D

Errori e malasorte: col Campobasso è 1-1

Per la prima volta in campionato il Cesena resta senza vittorie per due gare di fila. Contro il Campobasso finisce 1-1 al termine di una gara che lascia più di un rimpianto in casa bianconera per le tante occasioni sprecate. Eppure, pronti-via e la squadra di Angelini trova subito il gol con l'ennesimo difensore, Ciofi, che di testa sottomisura fa secco Sposito. Sembra l'episodio giusto per mettere in discesa il match, che invece torna in parità nel giro di tre minuti, quando Giacobbe sugli sviluppi di un calcio d'angolo spara dal vertice sinistro dell'area e trova una deviazione che non dà scampo ad Agliardi. Il Campobasso va anche vicino a ribaltarla (traversa di Musetti) poi parte il mix di malasorte e imprecisione che coinvolge un po' tutti: Ciofi (palo e sul prosieguo dell'azione il tocco di mano di un difensore ospite non fischiato) e Tola (diagonale a lato da pochi passi) prima dell'intervallo; Capellini (murato due volte), Alessandro (idem) e Stikas (traversa) nella ripresa. Niente da fare: l'1-1 resta intoccabile e così, complice la vittoria del Matelica, il distacco dalla vetta sale a sette punti.