"Il lavoro quotidiano ci sta premiando"

Ospite lunedì di Pianeta Bianconero, Simone Russini è tornato a commentare la bella prestazione offerta dal Cesena contro il Sudtirol. “Forse non in tanti si aspettavano una prestazione del genere contro una squadra così forte, noi invece sentiamo che il lavoro quotidiano ci sta premiando. E’ un peccato non aver portato a casa i tre punti ma conta di più essersi fatti trovare pronti e aver offerto una grande prova in una partita così importante”. Una gara che, con la spinta del pubblico forse sarebbe finita diversamente: “Sicuramente i tifosi ci avrebbero dato quel qualcosa in più: in una piazza che vive il calcio come quella di Cesena il pubblico ti può solo dare, mai togliere”.

L’attaccante napoletano ha commentato così l’episodio del calcio di rigore: “Ero pronto a tirarlo anche io ma Mattia ha detto che se la sentiva ed era giusto che lo calciasse lui visto che aveva fatto gol col Matelica”.

Contro il Sudtirol Nardi è stato protagonista con il rigore parato all’89’ a Greco, mentre Nanni è andato vicino ad esserlo sfiorando il gol qualche minuto prima: “Michele è una garanzia, ma questo lo sapevamo perché la sua carriera parla chiaro. Nicola è entrato ancora una volta benissimo in campo ma in quell’occasione non credo potesse fare di più: era difficile girare meglio quel pallone e in ogni caso il portiere ha fatto un grande intervento”.