Matelica - Cesena FC

mercoledì 26 settembre / Ore 15:00


Matelica
1 - 0

Cesena FC

MATELICA-CESENA 1-0

RETE: 50’st Franchi

MATELICA (4-2-3-1): Avella, Arapi, De Santis, Benedetti, Riccio; Favo, De Marco (28’st Pignat); Bugaro (19’st Franchi), Margarita (37’st Dorato), Bittaye (45’st Visconti); Fioretti (12’st Melandri)
ALLENATORE: Tiozzo
PANCHINA: Luglio, Santeramo, De Luca, Cuccato,

CESENA (4-2-3-1): Sarini, Ciofi, Cola, Stikas, Valeri; De Feudis, Biondini; Campagna (9’st Poggi), Alessandro, Tortori (32’st Capellini); Ricciardo (21’st Tola

ALLENATORE: Angelini

PANCHINA: West Astuti, Gori, Zamagni, Pastorelli, Casadei, Andreoli

ARBITRO: Zucchetti di Foligno (assistenti Cravotta e Toce)

NOTE: ammoniti De Marco e De Santis (M), Cola, Tortori, Ricciardo e De Feudis (C); recupero 2’pt e 5’st

Il Cesena cestina il pareggio sul campo di una diretta concorrente alla promozione, perde imbattibilità e conseguente testa della classifica. Succede sull’ultimo pallone, quando il punto sembra accontentare anche il Matelica: invece i ragazzi di mister Angelini si fanno ingolosire da un calcio piazzato sulla trequarti, salgono in massa in area avversaria e sottovalutano il rischio di un contropiede. Che puntualmente arriva: Franchi s’invola verso Sarini e lo batte con un tocco d’esterno da distanza ravvicinata. Non c’è neanche il tempo di rimettere palla al centro. Prima la gara era vissuta su un sostanziale equilibrio con i padroni di casa a fare la partita ma con giudizio, senza mai prestare il fianco alle ripartenze di De Feudis e compagni. L’unico pericolo per la porta bianconera arriva al 21’ quando Bugaro su punizione dal limite trova la fortunosa deviazione del compagno di squadra De Santis che spedisce di poco sul fondo. Nella ripresa il Matelica non produce nemmeno quello e anzi è il Cesena a provarci per due volte, sempre con Alessandro: “telefonata” al 71’ al termine di un contropiede avviato da Tortori e destro al volo poco dopo vanificato però da un fuorigioco. Tutto qua, fino all’inatteso e amaro finale per i bianconeri.